ricerca

Ricerca


La ricerca del Dipartimento si concentra sulle diverse culture e discipline del progetto che interessano l’architettura, l’urbanistica, il paesaggio, le arti e la moda, nel rapporto tra saperi tecnici e umanistici.
L’attività è svolta sia da unità di ricerca sia da ricercatori individuali, in gran parte coordinati in dieci gruppi sotto elencati:
· Architettura e Archeologia
· Architettura e Paesaggio
· Città, Sostenibilità e Tecnologia
· NUQ, New Urban Question
· Re-cycle. Strategie di riciclaggio per l'architettura e la città
· Storia e restauro dell’architettura. Forme, materiali, tecniche costruttive
· Imago rerum
· Teoria delle immagini / Rappresentazione
· Interazione / Cognizione
· Il progetto nella moda
Nei raggruppamenti si sviluppa la convergenza, il confronto e la cooperazione di diverse discipline, per un’integrazione delle conoscenze sempre più necessaria alla ricerca universitaria, che trova un chiaro riflesso nei percorsi formativi attraverso gli atelier delle lauree magistrali. Dalla trasversalità dei punti di vista emergono obiettivi, strategie e pratiche d’interesse rilevante per il progetto, sia per quanto riguarda l’avanzamento degli studi nei settori specifici, sia per il loro essere finalizzati a stabilire un’interazione adeguata con la società e il territorio in relazione a temi richiamati già dai nomi dei diversi gruppi. L’abitare e la nuova questione urbana, la sostenibilità nella durabilità, le strategie della memoria, la storia e il restauro, il paesaggio come progetto, il riciclo, il design della moda, i metodi di rappresentazione e la teoria delle immagini, le interazioni e cognizioni, sono i termini che introducono lo sviluppo di percorsi di ricerca per ricondurli attraverso le collane dei quaderni rossi e azzurri a confrontarsi con quattro ambiti tematici. Dal Veneto, come territorio privilegiato delle attività di sperimentazione progettuale, ai Territori altri come dialogo, in una dimensione internazionale, di luoghi e situazioni esito di storie, concezioni antropologiche e culturali anche molto dissimili dalle nostre. Dal Patrimonio, in rapporto alle sensibilità emergenti nel campo delle risorse non rinnovabili e del paesaggio in una visione ampia e problematica della patrimonializzazione, fino a quei processi di elaborazione del progetto che nel mobilitare sedimentazioni di valori, figure, memorie, concrezioni visive e narrative, costituiscono Immaginari plurali e sempre culturalmente situati.



Unità di ricerca
Assegni di ricerca
Contratti e convenzioni – committenza esterna
Contratti e convenzioni – protocolli d’intesa
Pubblicazioni
Eventi
Docenti